Associazione Nazionale Alpini Sezione Alto Adige

Campionati Nazionali ANA di Tiro a Segno

Pubblicato Mercoledì, 19 Settembre 2018 10:00

La Sezione ANA Alto Adige presente ai Campionati nazionali ANA di Tiro a Segno, svoltisi a Lucca il 9 setttembre

 

Con i campionati nazionali di tiro a Lucca, carabina libera a terra e pistola std entrambe calibro 22, si è concluso il 4° anno dello sport della nostra Sezione a livello nazionale. Per i nostri tiratori è stata la prima trasferta vissuta su due giorni. I 3 campionati precedenti ci avevano sempre visti raggiungere il poligono di tiro il giorno stesso della competizione. La vera Squadra però, viene fuori quando è costretta a vivere spalla a spalla per due giorni, giorno e notte. Atleti e atlete di generazioni molto distanti tra di loro. Ebbene anche in questa occasione, come i nostri atleti della corsa e della neve, i tiratori si sono rivelati prima di tutto compagni di squadra. Nonostante il gran caldo che ci ha fatto compagnia per l’intero weekend, tutti hanno sempre indossato la stessa polo bianca del nostro gruppo sportivo e il cappello, fieri di appartenere e gareggiare per la Sezione Ana Alto Adige.
Ma partiamo con la cronaca dei due giorni: appuntamento per tutti sabato mattina all’alba. La new entry Gaia Masotti del gruppo Oltrisarco classe 97, la più giovane dell’intero gruppo sportivo, che insieme alla veterana Mirka Dalla Bruna del gruppo di San Giacomo hanno gareggiato nel campionato di Pistola categoria soci aggregati. I due autisti, i marescialli in pensione dello stesso gruppo Centro Enrico Lillo e Francesco Biasciucci. Entrambi hanno partecipato in tutte e due le discipline. Johann Zoeggeler e Robert Ratschiller del gruppo di Marlengo, entrambi alla 4° partecipazione nel campionato di carabina. E poi Mauro Tocchio del gruppo di Gries anche lui sempre presente e in continua crescita con la carabina. Per la prima volta, a portarci verso la meta, il pulmino della Sezione con alla guida due autisti bravissimi, Enrico e Francesco. Come al loro collega Alberto Vezzoli, autista nei campionati della corsa e della neve, va il mio grazie sincero perché ci riportano sempre a casa sani e salvi.
Arrivati a Lucca, dopo aver depositato le armi in armeria e aver fatto conoscenza del poligono, via veloci in quanto la fame incominciava a farsi sentire, in cerca di Villa Patrizia che sarebbe stata per due giorni la nostra seconda casa. Ad attenderci la cordialissima Signora Patrizia insieme al marito. Il ristorante “Du Palle” e la cucina del simpatico Davide erano il preludio dei primi turni di tiro. I primi a cimentarsi nella carabina erano proprio Enrico e Francesco mentre Robert, Mirka e Gaia si portavano nello stand della pistola std 10 mt aria compressa. Disciplina dimostrativa che la sede nazionale cerca da anni di portare ad alti livelli. Posate le armi, e dopo la meritata doccia, tutti nuovamente a bordo del pulmino verso Montecarlo dove ha sede la sezione di PI.LU.LI. e dove avrebbe avuto luogo la cerimonia di apertura dei campionati, breve ma come sempre molto sentita. Non poteva mancare la foto insieme al nostro Vessillo.
Il vicepresidente nazionale Mauro Buttigliero, nel suo discorso a 100 anni dalla fine della Grande Guerra, ha rimarcato più volte il fatto che gli Alpini non solo si divertono e fanno sport, ma soprattutto… Ricordano coloro che hanno combattuto e che hanno perso la vita per quegli Ideali che noi Alpini non dobbiamo mai perdere di vista. Dopo aver trascorso la serata, nuovamente a tavola, dall’amico Davide e la notte con il pensiero alla gara del giorno dopo, i nostri si alzavano di buon’ora con la colazione pronta in giardino ad attenderli.
A cimentarsi per primi al poligono nello stand della carabina, Johann Robert e Mauro. Successivamente toccava a Enrico, Francesco, Mirka e Gaia prendere la mira con la pistola. Anche Enrico e Francesco prendevano parte alla competizione dimostrativa di pistola ad aria compressa. Questa volta non mi soffermo sui risultati di ogni singolo partecipante ma voglio rimarcare i risultati di Squadra: con le nostre due ragazze 3° su 10 sezioni nella pistola per la categoria soci aggregati. I ragazzi della carabina 7° su 24 sezioni e i “soli due pistoleri” 15° su 21 sezioni.
BRAVISSIMI tutti indistintamente per i risultati ottenuti a nome della nostra Sezione!!!
Prima della premiazione i nostri non potevano non fare una gita socio/culturale nel centro di Lucca. Città molto bella con la casa di Giacomo Puccini e la famosa Torre Guinigi. Alcune foto stile scolaresca, le risate al tavolo di una pizzeria al taglio, anticipavano la cerimonia della premiazione e il ritorno a casa dai nostri cari.
Voglio a fine anno ringraziare TUTTI i nostri atleti di TUTTE le discipline per il loro impegno e la loro serietà che mettono in ogni gara, ma soprattutto per la loro simpatia e la loro energia che mi trasmettono e che mi da la forza di andare avanti per questa strada…quella dello sport della Sezione!!!
Strada molte volte in salita ma che loro riescono a farmi arrivare in cima con la soddisfazione e la certezza di aver fatto bene o almeno cercato!!!
Salutandovi con un arrivederci a TUTTI, agonisti e non, al poligono di Caldaro il 18 di novembre
per il Nostro 20° Trofeo dei Presidenti
Concludo infine come sempre con un

Evviva lo sport
Evviva gli Alpini
Evviva la Sezione ANA Alto Adige 

 

La Squadra ANA Alto Adige con Vessillo  La Squadra ANA Alto Adige

 

Pubblichiamo inoltre le classifiche della manifestazione al seguente link   file pdf

Il coordinatore sport Sezione Ana Alto Adige
Daniele Stringari

WebSite by MMP Multimedia Project - Web & Mobile Solutions