Associazione Nazionale Alpini Sezione Alto Adige

Alpiniadi estive 2018

Pubblicato Lunedì, 11 Giugno 2018 17:00

I nostri atleti presenti alle 2° Alpiniadi Estive di Bassano del Grappa

Dal 7 al 10 di giugno hanno avuto luogo a Bassano del Grappa, Breganze, Enego e Possagno, le 2° Alpiniadi Estive della storia dell’ANA, organizzate dagli Alpini della Sezione “Monte Grappa“ con il motto “la guerra divide i popoli, lo sport li unisce”. La manifestazione si svolge ogni 4 anni e racchiude i maggiori Campionati Nazionali Estivi come la corsa in montagna e la marcia di regolarità. La nostra Sezione era presente ai due campionati della corsa , quella individuale venerdì 8 con 7 atleti, e quella a staffetta domenica 10 con 6 atleti. Per questa edizione l’ANA ha volutamente scelto luoghi che sono stati teatro della Grande Guerra e a 100 anni dalla fine era giusto che anche lo sport ricordasse chi ha combattuto per quegli ideali di Patria, di Pace e Fratellanza che ci accomunano e sono alla base della nostra Associazione. Valori sempre ben impressi e incisi nel cuore dei nostri atleti che anche questa volta hanno rappresentato al meglio la nostra Sezione, sudando e faticando senza risparmiare una sola goccia di sudore lungo tutto il percorso. Veniamo alla cronaca della due giorni. Appuntamento di buon ora venerdì mattina a Ora. Tutti e 7 ansiosi di arrivare sul posto, Bassano, città cara a noi Alpini. Presenti il Maresciallo Alberto Vezzoli del Gruppo di Vipiteno, il quale oltre a dare l’anima in ogni campionato a cui partecipa, fa pure l’autista nelle trasferte in cui è presente. Pronto sempre a darmi preziosi consigli e non solo tecnici. Albertini Fabrizio e Walter Fleckinger sempre del Gruppo di Vipiteno, atleti spesso presenti alle gare della corsa e mai domi. Il giovane Marc Slanzi Gamper del Gruppo di Laives, splendido ragazzo sempre presente. Luca Inglese del Gruppo di Gries più volte partecipe alla maratona di New York, ragazzo serio e sempre disponibile. Infine Stefano Codato del Gruppo Acciaierie e Stefano Holzner del Gruppo Centro, diventati oramai due dei nostri punti fermi nella corsa. Giornata incominciata sotto una fitta pioggia che ha visto gareggiare i nostri su un percorso duro reso fangoso dalla pioggia battente ma splendido per il panorama con arrivo “obbligato” nei pressi del ponte degli Alpini. Lo sguardo, anche se le energie post gara sono sempre ridotte al minimo, non poteva che essere rivolto a lui, al nostro ponte, sempre maestoso anche se in fase di ristrutturazione. Tutti e sette, ognuno con la sua prestazione, portavano la nostra sezione a classificarsi al 23° posto su 50 sezioni partecipanti. Dopo la foto di rito con la maglietta ancora intrinseca di sudore e la meritata doccia, via di corsa verso Strigno per il pranzo, in un luogo suggestivo in mezzo alla natura il Ranch dei Lupi. Prima di riprendere la via di casa è giusto e doveroso sedersi intorno ad un tavolo a mangiare e bere, per stare insieme e per rinsaldare quei valori sopracitati, ma in questo i nostri atleti non hanno bisogno di insegnamenti. Un grosso applauso va soprattutto a loro, da parte mia e di tutta la Sezione Alto Adige. 

Un giorno per ricaricare le pile e via di nuovo di corsa verso una nuova meta. Domenica mattina, mentre il sottoscritto andava ancora con il buio in avanscoperta a Breganze, i 6 atleti si davano appuntamento a Bolzano, anche loro di buon ora, per poi raggiungermi per la colazione e la sosta tecnica. Due staffette al via del 3° e ultimo Campionato in programma di queste Alpiniadi. La prima, la stessa dell’anno precedente, formata dagli onnipresenti Marc Slanzi Gamper e Vezzoli dei Gruppi di Laives e Vipiteno e da Roberto Colaone del Gruppo di San Giacomo, anche lui sempre presente ad almeno un campionato. La 2^ , sicuramente non meno affiatata, composta da Stefano Codato del Gruppo Acciaierie, da Oscar Bendinoni neo capogruppo del Gruppo di Fortezza e Fabrizio Albertini del Gruppo di Vipiteno che nonostante sia vicino alle 60 candeline è sempre pronto a partire e a fare parte della comitiva. Percorso uguale per tutti gli staffettisti, meno tecnico rispetto a quello del venerdì con continui sali e scendi e reso molto duro dal caldo afoso che ha accompagnato la nostra delegazione per tutto l’arco della giornata. Tutti e 6 hanno dato il massimo senza lesinare alcuna energia, spinti anche verso il traguardo dal tifo fatto per l’occasione dalla famiglia di Oscar e dalla moglie del Vez giunte per l’occasione a dare man forte. Alla fine la classifica ha visto la 1^ staffetta classificarsi al 44° posto e la 2^ al 57° posto su 95 staffette. La classifica finale per sezioni vedeva la nostra sezione classificarsi al 22° posto su 41 sezioni partecipanti. Bravissimi tutti e 6 i nostri atleti!!! Foto di rito e doccia strameritata anticipavano il pranzo in un ristorantino in collina. I ragazzi a bordo del pulmino riprendevano la via di casa mentre il sottoscritto si portava nuovamente a Bassano del Grappa per la premiazione e per ritirare il ricordo della manifestazione per le sezioni. Presente alla cerimonia di chiusura anche il nostro Presidente Nazionale Sebastiano Favero. Non potevano mancare i complimenti da parte degli “amici” responsabili sport delle altre sezioni per il traguardo più importante da “tutti noi” raggiunto nel 2018. L’assegnazione per il 2019 dell’ 84° Campionato Nazionale ANA di Fondo, il più vecio dei campionati. Ma prima, ci sono ancora almeno 2 campionati a cui partecipare, quelli di tiro a segno che si svolgeranno l’ 8 e il 9 settembre al poligono di Lucca.

Non mi rimane che salutarvi come sempre con un

Evviva gli Alpini
Evviva lo sport
Evviva la Sezione ANA Alto Adige

Pubblichiamo inoltre le classifiche delle Alpiniadi Estive al seguente link   file pdf

 

Gli atleti della corsa a staffetta Gli atleti della corsa individuale

Il coordinatore sport Sezione Ana Alto Adige

Daniele Stringari

WebSite by MMP Multimedia Project - Web & Mobile Solutions